20.7. Nomenclatura degli Oggetti

Come descritto sopra, Vinum assegna nomi di default a plex e sottodischi, benché questi possano essere cambiati. Cambiare il nome di default non è raccomandato: l'esperienza con il VERITAS volume manager, che permette la nomenclatura arbitraria degli oggetti, ha mostrato che questa flessibilità non porta vantaggi significativi e può causare confusione.

I nomi possono contenere ogni carattere non blank (i caratteri di spazio, tabulazione, cambio riga) ma è consigliato limitarsi a lettere, cifre e il carattere di underscore. I nomi di volumi, plex e sottodischi possono essere lunghi fino a 64 caratteri, i nomi di drive invece hanno un massimo di 32 caratteri.

I nomi assegnati agli oggetti Vinum sono nella gerarchia /dev/vinum. La configurazione di Vinum mostrata sopra creerebbe i seguenti dispositivi:

Ad esempio, considera il seguente file di configurazione:

    drive drive1 device /dev/sd1h
    drive drive2 device /dev/sd2h
    drive drive3 device /dev/sd3h
    drive drive4 device /dev/sd4h
    volume s64 setupstate
      plex org striped 64k
        sd length 100m drive drive1
        sd length 100m drive drive2
        sd length 100m drive drive3
        sd length 100m drive drive4

Dopo aver elaborato questo file, vinum(8) crea la seguente struttura in /dev/vinum:

    brwx------  1 root  wheel   25, 0x40000001 Apr 13 16:46 Control
    brwx------  1 root  wheel   25, 0x40000002 Apr 13 16:46 control
    brwx------  1 root  wheel   25, 0x40000000 Apr 13 16:46 controld
    drwxr-xr-x  2 root  wheel       512 Apr 13 16:46 drive
    drwxr-xr-x  2 root  wheel       512 Apr 13 16:46 plex
    crwxr-xr--  1 root  wheel   91,   2 Apr 13 16:46 rs64
    drwxr-xr-x  2 root  wheel       512 Apr 13 16:46 rsd
    drwxr-xr-x  2 root  wheel       512 Apr 13 16:46 rvol
    brwxr-xr--  1 root  wheel   25,   2 Apr 13 16:46 s64
    drwxr-xr-x  2 root  wheel       512 Apr 13 16:46 sd
    drwxr-xr-x  3 root  wheel       512 Apr 13 16:46 vol

        /dev/vinum/drive:
    total 0
    lrwxr-xr-x  1 root  wheel  9 Apr 13 16:46 drive1 -> /dev/sd1h
    lrwxr-xr-x  1 root  wheel  9 Apr 13 16:46 drive2 -> /dev/sd2h
    lrwxr-xr-x  1 root  wheel  9 Apr 13 16:46 drive3 -> /dev/sd3h
    lrwxr-xr-x  1 root  wheel  9 Apr 13 16:46 drive4 -> /dev/sd4h

    /dev/vinum/plex:
    total 0
    brwxr-xr--  1 root  wheel   25, 0x10000002 Apr 13 16:46 s64.p0

    /dev/vinum/rsd:
    total 0
    crwxr-xr--  1 root  wheel   91, 0x20000002 Apr 13 16:46 s64.p0.s0
    crwxr-xr--  1 root  wheel   91, 0x20100002 Apr 13 16:46 s64.p0.s1
    crwxr-xr--  1 root  wheel   91, 0x20200002 Apr 13 16:46 s64.p0.s2
    crwxr-xr--  1 root  wheel   91, 0x20300002 Apr 13 16:46 s64.p0.s3

    /dev/vinum/rvol:
    total 0
    crwxr-xr--  1 root  wheel   91,   2 Apr 13 16:46 s64

    /dev/vinum/sd:
    total 0
    brwxr-xr--  1 root  wheel   25, 0x20000002 Apr 13 16:46 s64.p0.s0
    brwxr-xr--  1 root  wheel   25, 0x20100002 Apr 13 16:46 s64.p0.s1
    brwxr-xr--  1 root  wheel   25, 0x20200002 Apr 13 16:46 s64.p0.s2
    brwxr-xr--  1 root  wheel   25, 0x20300002 Apr 13 16:46 s64.p0.s3

    /dev/vinum/vol:
    total 1
    brwxr-xr--  1 root  wheel   25,   2 Apr 13 16:46 s64
    drwxr-xr-x  3 root  wheel       512 Apr 13 16:46 s64.plex

    /dev/vinum/vol/s64.plex:
    total 1
    brwxr-xr--  1 root  wheel   25, 0x10000002 Apr 13 16:46 s64.p0
    drwxr-xr-x  2 root  wheel       512 Apr 13 16:46 s64.p0.sd

    /dev/vinum/vol/s64.plex/s64.p0.sd:
    total 0
    brwxr-xr--  1 root  wheel   25, 0x20000002 Apr 13 16:46 s64.p0.s0
    brwxr-xr--  1 root  wheel   25, 0x20100002 Apr 13 16:46 s64.p0.s1
    brwxr-xr--  1 root  wheel   25, 0x20200002 Apr 13 16:46 s64.p0.s2
    brwxr-xr--  1 root  wheel   25, 0x20300002 Apr 13 16:46 s64.p0.s3

Benché sia raccomandato non allocare nomi specifici a plex e sottodischi, i drive di Vinum devono avere un nome. Questo permette di spostare un disco in una differente locazione e continuare a riconoscerlo automaticamente. I nomi di drive possono essere lunghi fino a 32 caratteri.

20.7.1. Creare i File System

I volumi appaiono al sistema identici ai dischi, con un'eccezione. Differentemente dai dischi UNIX®, Vinum non partiziona i volumi, che quindi non contengono una tabella delle partizioni. Questo ha reso necessario modificare alcuni programmi di utilità del disco, tra cui newfs(8), che precedentemente cercava di interpretare l'ultima lettera di un volume Vinum come un identificatore di partizione. Ad esempio un disco potrebbe avere un nome come /dev/ad0a o /dev/da2h. Questi nomi rappresentano la prima partizione (a) del primo (0) disco IDE (ad) e l'ottava partizione (h) del terzo (2) disco SCSI (da), rispettivamente. Al contrario un volume Vinum potrebbe essere chiamato /dev/vinum/concat, un nome che non ha alcuna relazione con nomi di partizione.

Normalmente newfs(8) interpreta il nome del disco e si lamenta se non riesce a comprenderlo. Per esempio:

# newfs /dev/vinum/concat
newfs: /dev/vinum/concat: can't figure out file system partition

Nota:

Queste informazioni sono valide solo per versioni di FreeBSD precedenti alla 5.0:

Per poter creare un file system su questo volume usa newfs(8) con l'opzione -v:

# newfs -v /dev/vinum/concat

Questo, ed altri documenti, possono essere scaricati da ftp://ftp.FreeBSD.org/pub/FreeBSD/doc/

Per domande su FreeBSD, leggi la documentazione prima di contattare <questions@FreeBSD.org>.

Per domande su questa documentazione, invia una e-mail a <doc@FreeBSD.org>.